Orari di apertura

Lun-Sab: 9.00-18.00

CONTATTI

Incidenti domestici 1-3 anni

Questa fascia di età rappresenta un momento molto pericoloso nella vita del bambino: ha imparato o imparerà rapidamente a camminare, saltare, correre, arrampicarsi. La casa è il luogo dove probabilmente trascorrerà la maggior parte del suo tempo e in casa i genitori devono fare di tutto per proteggerlo dagli incidenti.

Cadute e ferite

Oltre a tutte le indicazioni date per le età precedenti, bisogna rimuovere il mobilio con spigoli od angoli taglienti o rivestirli con apposito materiale morbido per evitare che il bambino correndo possa sbattervi violentemente con la testa. Fate molta attenzione anche ai mobili alti e stretti, tipo le librerie, che andrebbero bloccati alla parete per evitare che il bambino, arrampicandosi, possa provocarne la caduta. Controllate anche che il bambino non possa spostare una sedia vicino ad un posto pericoloso (finestra, cucina, tavolo ). Non lasciate mai il bambino da solo in casa o in una stanza dove vi possa essere qualcosa di potenzialmente pericoloso. Fare sempre molta attenzione ad oggetti appuntiti, quali ad esempio le matite per disegnare. Controllate che i balconi abbiano i parapetti alti almeno 1 metro, che gli elementi verticali siano distanti tra loro e dal pavimento non più di 10 centimetri. Spostate inoltre i vasi da fiori in modo che non possano essere usati come scalini e controllate che non vi siano oggetti che il bambino possa gettare di sotto ferendo qualche passante.  Spostate mobili o oggetti in vicinanza delle finestre, per evitare che il bambino possa arrampicarsi e applicate ganci bloccafinestre o sbarre di protezione se sono facilmente raggiungibili.

Ustioni

Oltre alle cose dette per le età precedenti, bisogna considerare che il bambino, essendo più autonomo nei movimenti, può più facilmente raggiungere superfici pericolose (piano di cottura, tavolo, sportello del forno, radiatore a parete, stufe, ferro da stiro). La cucina rimane il posto più pericoloso: utilizzate sempre i fornelli più interni e non cucinate o trasportate liquidi bollenti tenendo il bambino in braccio.

Annegamento

A quest‘età il bambino ama giocare con l‘acqua, ma poichè non comprende cosa è pericoloso può annegare anche cadendo in pochi centimetri di acqua. Non lasciate mai da solo il bambino neanche per un momento, dentro o vicino alla vasca da bagno o catini o piscinette per bambini o piscine o qualunque altro specchio d‘acqua.

Condividi su