Orari di apertura

Lun-Sab: 9.00-18.00

CONTATTI

MINORI e COVID-19

Bambini e Scuola: le domande dei genitori:

(aggiornato al 20.11.2020) 

 

  1. D: Il genitore di un compagno di classe di mio figlio è positivo! Che devo fare ?

R: Nulla ! 

Il figlio del genitore positivo, sarà messo in quarantena al proprio domicilio, in quanto contatto-stretto.

I compagni continuano a far lezione regolarmente, in quanto contatto-di-contatto.

 

Il figlio del genitore positivo, farà il tampone dopo 10 gg: 

  • se negativo, rientra in classe 

  • se positivo, tutta la classe va in Quarantena per 10 gg; a fine quarantena faranno il tampone

 

  1. D: Il nonno è positivo! Che devo fare ? Lo devo comunicare a scuola ? Al Pediatra?

R: Sì!

 In tal caso il ragazzo è un contatto-stretto; deve restare in quarantena per 10 gg;

alla fine della quarantena farà il tampone. 

Và fatta la comunicazione a scuola (ma la classe continua a fare lezione). 

Và fatta comunicazione al Pediatra, che farà la segnalazione al DdP (Dipartimento di Prevenzione del Distretto);

il DdP programmerà il tampone dopo 10 gg ad opera delle USCA

Durante la quarantena, informare subito il Medico Curante in caso di comparsa sintomi.

 

  1. D: un bambino della classe vicina a quella di mio figlio è positivo! Che devo fare?

R: Nulla!

       Se non c’è evidenza di un contatto diretto, continua regolarmente la frequenza

 

  1. D: mio figlio è in quarantena con tutta la classe.   Noi familiari dobbiamo restare pure isolati ?

R: No. I familiari non hanno nessun obbligo di isolamento

Deve stare in isolamento solo il contatto-stretto (il soggetto che ha avuto contatto diretto con il positivo).

Il contatto-di-contatto (in questo caso il familiare) non ha alcuna limitazione

 

  1. D: Ho paura del contagio e vorrei tenere il bambino a casa per alcuni giorni, per precauzione; posso?

R: Sì ! …ma non è consigliabile

Fermo restando l’obbligo della frequenza per la “scuola dell’obbligo” (Primaria e Secondaria di 1° grado), il genitore può tenere a casa il figliolo, per motivi personali.

In tal caso, occorre comunicare per iscritto alla Scuola, preventivamente, i giorni in cui sarà assente il proprio figliolo. 

Al termine potrà essere riammesso con autocertificazione del genitore e non è dovuto il certificato medico.

E’ chiaro che, se tali assenze dovessero ripetersi più volte, la scuola potrebbe essere costretta a segnalare i genitori per mancato adempimento dell’obbligo scolastico.

Inoltre non è consigliabile isolare il bambino a casa perché, l’assenza da scuola rassicura i genitori, ma priva i bambini ed i ragazzi dei contatti sociali di cui hanno bisogno. Privare i bambini ed i ragazzi del contatto con i loro coetanei significa spesso esporli a disturbi di natura psicologica, anche importanti.

 

  1. D: posso fare il tampone privatamente?

R: Sì. Ci sono però delle situazioni in cui non è consigliabile

ll tampone che eseguono i laboratori privati, in genere, è il test antigenico  (cosiddetto Test Rapido). Può essere fatto in caso di contatto-stretto (contatto con un soggetto positivo) o contatto con soggetto sintomatico e sospetto (ma non ancora diagnosticato come positivo).

 

  • Non và fatto nei soggetti già positivi a fine isolamento: 

in questo caso và fatto il tampone molecolare dopo 14 gg dai medici dell’USCA

 

  • Non và fatto prima di 10 gg dall’eventuale contatto con soggetto positivo

se fatto prima, non è affidabile, poiché potrebbe risultare negativo anche in soggetti già infetti, ma che non si sono ancora positivizzati.

 

  • Il tampone deve essere eseguito nel naso: rinofaringeo

Assolutamente non và fatto in gola o salivare: orofaringeo; quest’ultimo non ha alcuna affidabilità (sensibilità del 20%) 

 

Riammissione a scuola

 

  1. D: Quando e come può rientrare a scuola mio figlio ?

R: le modalità cambiano in relazione alle cause dell’assenza

 

  1. Alunno assente perché la classe è in quarantena

Rientra dopo esito negativo di Tampone Rapido Antigenico eseguito dopo 10 gg.

Occorre certificato medico che il Curante rilascia, dopo acquisizione del referto del tampone e previa autodichiarazione del genitore che attesti, con apposito modulo 1 assenza di sintomi negli ultimi 3 gg,

 

  1. Alunno assente perché positivo al Covid-19

Rientra dopo esito negativo di Tampone Molecolare eseguito dopo 14 gg.

Occorre certificato medico che il Curante rilascia dopo acquisizione del referto del tampone e previa autodichiarazione del genitore che attesti, con apposito modulo (1) assenza di sintomi negli ultimi 7 gg,

 

  1. Alunno assente per malattie diverse dal Covid-19

Rientra dopo visita/valutazione medica e certificazione del Pediatra, previa attestazione del genitore di assenza di sintomi negli ultimi 3 gg, su apposito modulo (2)

 

  1. Alunno assente per motivi familiari

Il genitore che decide di non mandare a scuola il figliolo per alcuni gg, per motivi familiari o personali o precauzionali (non motivi di salute), comunica alla scuola, preventivamente i giorni in cui sarà assente, con apposito modulo (3) o altro modello fornito dalla scuola. 

Al termine potrà essere riammesso senza certificazione medica.

 

Condividi su